Category Archives: motivazione

Esempi di Imprenditori da Imitare

operai-imprenditori

E’ già capitato diverse volte di vedere operai, manager, dipendenti, che vengono licenziati, da un’azienda, oppure è l’azienda stessa a chiudere, sobbarcarsi dei rischi d’impresa e mettere sul piatto tutti i loro risparmi, case, proprietà, conti correnti, per cercare una via d’uscita.

Uno degli ultimi casi è quello di Christian Segalin,  che ha venduto la sua casa e dalle ceneri della sua ex azienda ha avviato un’attività di successo, ha riassunto parte dei dipendenti licenziati e con questi ha riavviato la produzione, creando un’attività che sta riscuotendo molto successo.

Non è certamente l’unico caso, già in precedenza diversi dipendenti nel momento in cui sono stati messi in cassa integrazione, si sono trasformati in imprenditori di successo, forti delle esperienze maturate, delle risorse acquisite in anni di lavoro hanno rilevato o riavviato con altri presupposti attività fallite, o sulla via del fallimento.

Questo dimostra che è possibile reinventarsi un’attività nonostante sia “fallita” ovviamente trovando nuove soluzioni, trasformando ciò che non andava, riqualificando le attività e il personale, riducendo gli sprechi, trovando la propria nicchia di competenza e il proprio mercato.

Questi sono dei grandi esempi, di come ci possa essere una via d’uscita anche in momenti difficili come questi.

Anzi è proprio in momenti di crisi che ci sono molte più possibilità di realizzare, di avviare, di trasformare imprese.

I settori sono molti se già disponi dei requisiti necessari, delle competenze  e delle risorse, questo è il momento di provarci,  perchè è più “Facile”, tutto costa meno.

Purtroppo la maggior parte delle persone che vuole “fare impresa” si ferma al primo ostacolo che generalmente è quello economico ..”Le banche non finanziano”. Ma abbiamo appena visto l’esempio della persona che ha venduto la sua casa per avviare l’impresa. Non hai la casa ? ma hai un progetto valido, chiedi a parenti e amici, bussa alle porte, se la tua “start up” è valida, è innovativa, vedrai che non faticherai molto a portarla a termine.

Noi di “Scuola di Impresa” insegnamo proprio questo:

Diventare imprenditori di successo applicando le giuste strategie, la conoscenza dei settori, il mercato, le leggi, le risorse necessarie, a chi affidarsi “gli specialisti”, ma non solo, anche  come avere la giusta carica per riuscire, la “motivazione” che ti fa vincere, quella che trasforma gli ostacoli, i problemi, in opportunità di guadagno.

Iscriviti subito al percorso di formazione gratuito e mettiti in gioco anche tu.

Ci vuole motivazione per avviare un’impresa

motivazione d'impresa

Sempre più spesso mi trovo alle prese con persone che vogliono avviare un’attività imprenditoriale, sono animati da validi presupposti e da convinzioni concrete di successo.

In molti casi questi progetti sono veramente avviati, iniziati, purtroppo senza le giuste analisi e considerazioni:

  • Business plan.
  • Piano di Marketing.
  • Analisi strategica.
  • Pianificazione.

Gestione delle risorse e quanto altro necessario al successo dell’Impresa.

Il rischio è ovviamente quello del fallimento! Ma non è la sola causa del probabile insuccesso, molto spesso la causa per cui un’impresa muore prematuramente, oppure addirittura non nasce, o non ha i risultati sperati, è da ricercare direttamente nell’imprenditore.

Il modo di pensare dell’imprenditore è fondamentale:

Cosa pensa di se stesso, della sua attività, di come poterla portare al successo, quali sono le credenze, le convinzioni.

Ma soprattutto è la motivazione l’elemento psicologico che ci porta ad agire, a creare, a trovare soluzioni, le risorse necessarie alla riuscita dei nostri Obiettivi.

  • La motivazione ci aiuta a superare momenti difficili.
  • La motivazione assieme alla speranza ci supporta, non ci fa ascoltare chi ci mette in testa “brutti pensieri”, chi ci dice di lasciar stare.
  • La motivazione è l’elemento principale di ogni obiettivo, senza la quale non siamo in grado di realizzare i nostri sogni.

Ogni giorno nel mio studio di Milano, ricevo persone demoralizzate, demotivate, che hanno perso la speranza, che “mollano” alle prime difficoltà, al primo “fallimento ” o insuccesso.

La differenza tra chi ce la fa e chi no, sta proprio nella motivazione ad andare aventi anche nei momenti di crisi come questo, chi purtroppo non è capace di reagire alle negatività, viene spazzato via.

 A tutti, imprenditori e non capitano nella loro vita momenti negativi, penso agli uomini del passato, mi viene in mente Thomas Edison, che ha dovuto fare migliaia di tentativi prima di riuscire a far funzionare la lampadina, bene se non fosse stato Molto motivato, oggi forse, saremmo ancora al lume di candela!

Se vuoi affrontare al meglio questa crisi, devi avere la spinta motivazionale giusta.

Se anche tu fai parte della grossa schiera “purtroppo” di imprenditori demotivati, ma anche se sei un operaio deluso dal sistema, che ha perso il proprio lavoro e non sai che strada seguire, commenta l’articolo, di la tua!!

Fatti sentire!

La motivazione per andare avanti in tempi di crisi

motivazione

In questi anni di crisi per le imprese e per la gente comune siamo sempre più bombardati da notizie negative. Ti viene la voglia di non sfogliare più il giornale e addirittura sentire crampi allo stomaco quando è lanciata la sigla dei vari telegiornali.

Sempre notizie negative, crisi, crisi, omicidi, rapine, scioperi, licenziamenti.

Certamente le notizie negative fanno più impatto presso l’opinione pubblica, lo scandalo attrae più gente rispetto una buon notizia, fa più audience e noi tutti sappiamo bene che ad esempio le televisioni vivono di pubblicità e che la vendita degli spazi pubblicitari (il costo chiesto al cliente) è in proporzione al numero di telespettatori che seguono quella televisione e della diffusione della stessa nel territorio Nazionale.