Avviare un’attività? allora devi sapere che….

start-up2

Nei giorni scorsi più di una persona mi ha fatto domande e osservazioni in merito a come si avvia un’attività, anche in momenti di crisi del mercato come questa.

Ho notato che le domande ricorrenti, sono incentrate unicamente su “Cosa Vendere” quali mercati sono in crescita. Ci tengo in modo particolare a dare risposte che possano essere di aiuto a chi è in procinto di avviare una nuova attività.

In primo luogo non partirei subito con il “prodotto o servizio” da proporre, ma dall’organizzazione dell’impresa, i collaboratori, i soci. Analizzerei le risorse necessarie con un buon business plan esaustivo e il “mercato” più conveniente sul quale andare a operare, poi deciderei il “prodotto/servizio” da lanciare, se è un’innovazione, quindi un prodotto nuovo o un nuovo servizio, ovviamente non si hanno almeno inizialmente problemi di concorrenza.

Sarà indispensabile a questo punto fare un buon piano Marketing, mirato a far conoscere a quante più persone possibili il nostro prodotto/servizio. Anche in questo caso valutare bene le risorse disponibili e i canali pubblicitari da utilizzare. Per esperienza diretta vi sconsiglio le “Brochure” costose e inutili, se avete a disposizione un buon grafico, studiatene una e lanciatela nei vostri siti di riferimento. Evitare le lettere, ho speso un patrimonio in “francobolli” senza ottenere risultati. E’ preferibile una buona mailing list (potete anche acquistarla).

Attenzione a non esagerare con gli invii, potrebbero finire tutti nello Spam. Evitate la pubblicità a “livello Nazionale” se il vostro prodotto /servizio è a diffusione locale, usate i canali che offrono questo servizio.

Potreste risparmiare decine di miglia di euro, per una pubblicità Televisiva o Radiofonica. Personalmente ritengo molto più utile e con risultati migliori due tipi di Marketing:

  1. Internet, sfruttando tutto il social network a disposizione.Campagne a pagamento su Google Adwords, Facebook, oltre all’ottimizzazione per i motori di ricerca.

  2. Direttamente sul posto di Vendita del prodotto o del servizio. E’ il Virar marketing (soddisfazione del cliente che porta altri clienti), abbinata al passaparola.

Analizzare bene la concorrenza poi è indispensabile. Guarda gli altri commercianti cosa fanno, come si comportano, non per spiarli, ma per cogliere le sfumature, quello che manca al loro mercato, che è anche il tuo e vai ad inserirti proprio li dove le persone cercano qualcosa in più.

Esiste poi un mondo a parte, nuovissimo, dove è possibile fare business molto redditizi. E’ il mondo online, internet!

Non inteso come una cosa marginale del nostro business, una vetrina per i nostri prodotti o servizi, ma il fulcro attorno al quale gira tutta la nostra attività.

Come!

Esiste oggi il sistema che ti consente di trasformare le tue passioni o competenze in un business divertente e redditizio, approfondirò la questione in altri articoli.

Se però l’idea ti stuzzica e vuoi saperne subito di più, ti consiglio di visitare questo blog e iscriverti gratuitamente al form che trovi sulla destra.

Riceverai un file pdf e un mp3 audio che ti spiega come funziona questo sistema.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *